Costruzione e installazione impianti di cogenerazione

CogenerazioneCos’è la cogenerazione?

La cogenerazione è il processo combinato di produzione di energia elettrica e calore. Generalmente, solo il 40% dell’energia che si libera dalla combustione nei motori viene trasformata in elettricità. La restante parte, ben il 60%, si traduce in calore, ma tale energia termica viene dispersa nell’ambiente senza produrre alcun beneficio.

 

Il processo di cogenerazione ha proprio lo scopo di recuperare l’energia termica indotta dalla combustione, producendo sia elettricità che calore. In questo modo la potenzialità dell’impianto viene sfruttata fino ad oltre il 90%.

 

Di conseguenza, a parità di combustibile consumato, il totale dell’energia fornita in un processo di cogenerazione è più che raddoppiata rispetto a quanto accade con un tradizionale impianto di generazione elettrica, con evidenti vantaggi sia a livello economico che sotto il profilo ecologico, dato che si riducono notevolmente le emissioni di CO2 e di inquinanti.

 

Inoltre, sfruttando un impianto di cogenerazione per esigenze di autoconsumo si minimizzano le dispersioni di energia elettrica che, inevitabilmente, si verificano durante il trasporto lungo la rete di distribuzione nazionale. Tale aspetto si associa ai concetti di micro cogenerazione e localizzazione: con il primo si indicano impianti di cogenerazione sotto i 50 kW destinati, quindi, alle necessità – relativamente limitate - di un’unica struttura (piccole e medie imprese, case di cura, ospedali, comunità…), con il secondo si indica la prossimità dell’impianto alla struttura di riferimento proprio allo scopo di ridurre le perdite dovute al trasporto.

 

La cogenerazione, poi, ha aperto la strada alla trigenerazione, ovvero al processo che produce elettricità ed energia termica, sia sotto forma di calore che di acqua refrigerata utile per il condizionamento o per i processi industriali che necessitano di basse temperature. In questo modo, è possibile, ad esempio, gestire la temperatura degli ambienti di un luogo pubblico a seconda delle stagioni e delle condizioni climatiche esterne, raffreddando d’estate e riscaldando d’inverno.